martedì 26 agosto 2008

Cuneo celebra le sue origine contadine - la fiera del Marrone

Una manifestazione di interesse culturale, sociale e gastronomico che è diventata un appuntamento atteso da tutta la provincia, e non solo. Cuneo celebra le sue tradizioni contadine celebrando la castagna e ringraziandola per le sue grandi doti.

Accessibilità: ben organizzata. Il centro storico è chiuso per ospitare il cuore della manifestazone, vari parcheggi sono allestiti nelle zone periferiche di cuneo, per altro molto vicine al centro, ed eventualmente è disponibile un servizio di navetta per collegare i parcheggi più distanti.
Da vedere/da fare: l'attenzione è incentrata sulla gastronomia, anche se, con l'occasione, sono aperti i vari musei e alcuni locali storici, come la torre civica, che sono aperti al pubblico solo in alcuni periodi dell'anno. Attività per bambini.
Atmosfera: festaiola, non pretenziosa, molto conviviale. La gente scende in strada e lo fa con il piacere di incontrarsi e ritrovarsi, di vedere e ascoltare, di assaggiare e lasciarsi tentare dai piaceri semplici di una cucina a volte rustica, altre elaborata e rafffinata.
L'offerta gastronomica è varia, le castagne sono un ingrediente che viene celebrato ma che ben si presta ad essere accompagnato da altri ingredienti, primi, carni, formaggi, salumi, dolci, inoltre è la festa dell'autunno piemontese, e se il tempo accompagna, non mancano gli squisiti porcini raccolti nelle valli locali.
Per i bambini, vengono allestiti momenti di svago e ricreazione, il comune è sempre molto attento alle esigenze dei più piccoli e ingaggia esperti animatori che creano attività e coinvolgono i più piccoli.

1 commento:

macchietta ha detto...

ci sono stata e devo dire che è proprio una festa interessante, buone le castagne, ma anche il pane, il formaggio e i vini locali ;)

Google